VISITA I NOSTRI CORSI CON VIDEO, AUDIO E TESTI

VISITA I NOSTRI CORSI CON VIDEO, AUDIO E TESTI

Barbaglia don Silvio

Numero documenti: 90

Torna all'elenco Autori

CURRICULUM

Biografia:
Nato a Galliate (NO) il giorno 11 gennaio 1963, diploma di maturità classica, baccalauretato in teologia presso lo Studio Teologico San Gaudenzio in Novara e licenza in Sacra Scrittura conseguita presso il Pontificio Istituto Biblico in Roma. Ordinato sacerdote per la Diocesi di Novara il 25 giugno 1988. Insegna Introduzione allAntico e al Nuovo Testamento, Esegesi di Antico e di Nuovo Testamento presso lo Studentato teologico San Gaudenzio di Novara affiliato alla Facoltà Teologica dellItalia Settentrionale di Milano e presso lIstituto Superiore di Scienze religiose di Novara. Accanto allinsegnamento in materia biblica in Diocesi ricopre i seguenti incarichi: Delegato vescovile per la Pastorale della cultura e del Progetto culturale della CEI, Delegato Vescovile per lEcumenismo e il Dialogo interreligioso e assistente spirituale dellAssociazione Culturale Diocesana La Nuova Regaldi.

Nell’anno 2000 don Silvio Barbaglia riceve da mons. Renato Corti, vescovo di Novara, l’incarico di occuparsi della Pastorale scolastica e universitaria. Da questa esperienza, condivisa con un gruppo di studenti e di giovani lavoratori, nasce l’Associazione Culturale Diocesana La Nuova Regaldi, la cui azione è collocata nell'alveo del Progetto Culturale della Chiesa italiana. In collaborazione con questa associazione diocesana don Silvio opera per una pastorale della cultura vissuta nel costante confronto con le molteplici sfide che la cultura contemporanea rivolge alla fede. Accanto a quest'attività di carattere culturale promuove ricerche nell'ambito del mondo biblico e del cristianesimo primitivo che vanno dall'epistemologia e l'ermeneutica della storiografia biblica alle questioni più di confine relative alla storicità di Gesù di Nazaret promovendo seminari di studio e di dibattito su questi temi.

Da ottobre 2020 don Silvio è parroco della parrocchia di San Maiolo di Veveri (Novara)

Pubblicazioni:
• Il digiuno di Gesù all’Ultima Cena. Confronto con le tesi di J. Ratzinger e di J. Meier, Prefazione di Romano Penna, Commenti e studi biblici, Assisi: Cittadella 2011.
• «Il prologo di Luca e la “solidità” del racconto evangelico. La ri-scrittura della storia», Credere oggi 31/2 (2011) 63-89.
• «Gesù storico e origini del cristianesimo nella galassia Internet: La sfida al modello tradizionale della ricerca storica», in: G. SEGALLA, La ricerca del Gesù storico, Giornale di Teologia 345, Brescia: Queriniana 2010, 219-237.
• «Giuseppe nelle relazioni parentali umano-divine», Lemà sabactàni 6 (2010) 21-31.
• «Tempo e storia», in: R. PENNA - G. PEREGO - G. RAVASI (a cura di), Temi teologici della Bibbia, I Dizionari San Paolo, Cinisello Balsamo (Milano): San Paolo 2010, 1363-1371.
• «Gesù storico e origini del cristianesimo nella galassia Internet: La sfida al modello tradizionale della ricerca storica», in: G. BIGUZZI - M. GRONCHI (a cura di), Discussione sul Gesù storico, Percorsi culturali 19, Roma, Città del Vaticano: Urbaniana University Press 2009, 21-35.
• «Lettere pastorali per una “Chiesa fedele a Dio e amica dell’uomo”», in: D. TUNIZ (a cura di), La gloria di Dio è l’uomo vivente. Aldo Del Monte vescovo di Novara, Cinisello Balsamo (Milano): San Paolo 2008, 158-184.
• «Elia/Eliseo», in: G. DE VRIGILIO (a cura di), Dizionario Biblico della Vocazione, Roma: Editrice Rogate 2007, 283-287.
• «In margine alla discussione sul libro-intervista di Corrado Augias - Mauro Pesce», Studia Patavina 54 (2007) 435-460.
• «Bibbia e strumenti informatici», in: R. FABRIS (a cura di), Introduzione generale alla Bibbia, Logos. Corso di Studi Biblici 1, Leumann (Torino): Elle Di Ci 2006, 727-737.
• «Il campo lessicale, il campo associativo e il campo semantico dell’“elezione d’Israele” nel TaNaK e nella Bibbia: Dalla linguistica all’ermeneutica della tradizione», in: C. TERMINI (a cura di), L’elezione di Israele: origini bibliche, funzione e ambiguità di una categoria teologica (Atti del XIII Convegno di Studi Veterotestamentari - Foligno, 8-10 Settembre 2003), Ricerche Storico-Bibliche 1, Bologna: EDB 2005, 13-71.
• «Ireneo di Lione e la comunicazione della fede cristiana in una coscienza canonica delle sacre Scritture», in: E. CATTANEO - L. LONGOBARDO (a cura di), Consonantia salutis. Studi su Ireneo di Lione, Trapani: Il Pozzo di Giacobbe 2005, 81-158.
• «“Darai la tua vita per me?”: Una rilettura della triplice domanda di Gesù a Simone di Giovanni (Gv 21,15-19)», Rivista Biblica 51 (2003) 149-191.
• BARBAGLIA, S. (a cura di), Deuteronomismo e Sapienza: la riscrittura dell’identità culturale e religiosa di Israele. Atti del XII Convegno di Studi Veterotestamentari (Napoli, 10-12 Settembre 2001), Ricerche Storico-Bibliche 1/2003.
• BARBAGLIA, S. (a cura di), “E fu per la mia bocca dolce come il miele” (Ez 3,3). Il testo biblico in tensione tra fissità canonica e mobilità storica. Atti dell’XI Convegno di Studi Veterotestamentari (Torreglia, 6-8 Settembre 1999), Ricerche Storico-Bibliche 1/2001.
• «La rilevanza ermeneutica delle disposizioni canoniche dei testi nelle sacre Scritture: Metodo ed esemplificazioni», in: S. BARBAGLIA (a cura di), “E fu per la mia bocca dolce come il miele” (Ez 3,3). Il testo biblico in tensione tra fissità canonica e mobilità storica. Atti dell’XI Convegno di Studi Veterotestamentari (Torreglia, 6-8 Settembre 1999), Ricerche Storico-Bibliche 1, Bologna: EDB 2001, 185-268.
• «Dal rotolo al codice. I risvolti ermeneutici del contenente sul contenuto», Annali di studi religiosi 1 (2000) 267-287.
• «Comprensione neotestamentaria della figura di Elia alla luce di un approccio “canonico” alle Scritture», in: AA. VV., Elia o il Mosè del silenzio. Atti del Seminario invernale. Trevi, 22-25 gennaio 1998, Biblia. Associazione laica di cultura biblica, Firenze: Giuntina 1999, 99-161.
• «Il racconto della Parola», in: AA. VV., La Parola “ripresa”. L’uso della parola, delle immagini e della drammatizzazione nella Bibbia (21° Corso Nazionale di Aggiornamento. Ponte di Legno, Brescia, 6-12 luglio 1997), Quaderni di nostro cinema 38, Milano 1998, 41-57.
• «Studi biblici e informatica», Ricerche Storico-Bibliche 1-2 (1998) 329-389.
• «Il messaggio finale del libro di Ester (ebraico)», Rivista Biblica 42 (1994) 257-310.

Contatti:
Don Silvio BARBAGLIA
Seminario San Gaudenzio
Via Monte San Gabriele, 60
28100 NOVARA
Tel.: 0321-331039  /  0321-432539      
Cell.: 349-1272590      
Email: sbar@libero.it
Internet: www.lanuovaregaldi.it

DOCUMENTI

ORDINA PER Data crescente   Data decrescente  

Beato l’uomo che non entra nel consiglio dei malvagi (Mt 1,1)
13 Dicembre 2015

Il termine “beato” nella Bibbia e nel Vangelo secondo Matteo

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

Felici, o fortunati? Né l'uno né l'altro. Il termine “beati” che ricorre nel testo delle Beatitudini ha invece nel Vangelo secondo Matteo un significato tecnico specifico, che occorre analizzare nel contesto stesso del Vangelo. Esso rimanda al termine “asher”, che apre il Salmo 1, configurando il profilo dell’uomo immerso giorno e notte nella fedeltà orante a Dio. È l’immagine di Gesù che emerge nel racconto di Matteo, che mostra Gesù come il primo dei discepoli, che chiama gli altri a imitarlo e seguirlo nel cercare la volontà di Dio. I “beati” sono perciò i fratelli di Gesù, chiamati a lasciare tutto - patrimonio e famiglia di origine - per seguirlo, e a patire persecuzioni per causa sua, che sarà sempre con loro, in un legame che neanche la morte potrà vincere, grazie alla risurrezione. Aldo Del Monte è stato testimone di questa fedeltà a Cristo, nelle sua esperienza di pastore e Vescovo.

» Vai ai contenuti

Se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei...
20 Novembre 2016

Gesù e la Legge di Mosè, tra continuità e innovazione

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

 

  • Gesù, dottore della Legge, e la sua halakhà;
  • Il discorso della montagna: una questione di destinatari;
  • Sale della terra e luce del mondo;
  • Gesù e la Legge: conservazione, riforma o realizzazione?
  • Iota e cheraia, cifra del numero 10 e delle “dieci parole”;
  • Gesù e le 10 parole: una preferenza casuale?
  • Francesco, un pontefice discusso.
» Vai ai contenuti

Casa sulla roccia o casa sulla sabbia?
05 Novembre 2016

Il laboratorio creativo delle Scritture

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
  • Laudato si’: non “natura”, ma “creazione”;
  • Bibbia e scienza, linguaggi diversi e prospettive opposte;
  • I racconti di creazione, tra simbolo ed escatologia;
  • Ecologia nel Nuovo Testamento: in Cristo la nuova relazione con il creato.
» Vai ai contenuti

Chi dice al fratello: "Stupido", dovrà essere sottoposto al Sinedrio
11 Dicembre 2016

Se anche la parola può uccidere

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

 

  • Gesù e la Legge: “antitesi” o conferme?
  • Un comando paradossale L’attenzione ai destinatari.
  • Le dieci parole, rivolte all’uomo di ogni tempo e condizione?
  • Colpa e giudizio Giudizio, sinedrio, Geenna... per qualche parola?
  • I fratelli di Gesù, comunità nuova chiamata a essere santa.
  • Un cammino per pochi, che affascina molti.
  • Il sinedrio, metafora del giudizio comunitario.
  • Il sacrificio all’altare, solo se c’è vera comunione.
  • Il male commesso verso chi è è esterno alla comunità.
» Vai ai contenuti

Chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio
15 Gennaio 2017

Quando l'uomo deve "stare all'occhio"

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

 

  • A misura della fedeltà di Dio, il matrimonio nel Catechismo.
  • Le parole di Gesù sul matrimonio, davvero così “chiare”?
  • “Occhio” alla donna, ma se è maritata.
  • Le “due fonti”, una teoria non più credibile.
  • Matrimonio e patrimonio nel Vangelo di Matteo.
  • Il matrimonio secondo Matteo, prima panoramica.
  • Dal seme stesso di Dio, Gesù il messia “diverso”.
  • Maria e Giuseppe, primi sposi del nuovo Regno.
  • Seguire Gesù, lasciando la famiglia e non solo il patrimonio.
  • Adamo ed Eva, prima del peccato l’amore senza sesso.
» Vai ai contenuti

Chiunque risposa una ripudiata, commette adulterio
12 Febbraio 2017

Gesù, la Chiesa e il divorzio “impossibile”

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

 

  • Il modello patriarcale in Israele;
  • L’economia e i “segreti strategici”, tesori di una società;
  • I Farisei e Gesù, “osservato speciale”
  • Può il marito ripudiare la moglie? Gesù e Farisei a confronto;
  • Gli “itineranti”, discepoli senza casa e senza famiglia;
  • “Come angeli del cielo”: la disputa con i Sadducei;
  • Stanziali e itineranti: non invidia, ma emulazione;
  • Stanziali, ma come itineranti: la comunità di Gerusalemme;
  • L’annuncio agli “stanziali”, missione di Paolo “itinerante” ;
  • Che c’entra la preghiera con l’astinenza sessuale?
  • Il sacerdozio, innestato nel matrimonio;
  • Contratto, non sacramento: il matrimonio dei primi cristiani;
  • Il matrimonio “ordinario”, e quello per la missione;
  • Separarsi e risposarsi, un cammino riparatore.
» Vai ai contenuti

Itinerario biblico nella Terra del "Santo" - Preparazione
06 Aprile 2017

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu porgigli anche l'altra
15 Aprile 2017

Gesù tra violenza e non violenza

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
  • La violenza nella Passione di Cristo
  • Violenza, gratuita o giustificata
  • Anna, violento ma giustificato
  • ilato e la condanna a morte
  • Il Risorto, vittorioso nella lotta
  • Non ricambiare con il male: Gesù oltre la semplice non-violenza
  • cchio per occhio, la violenza regolamentata dalla Legge
  • Sistemi giuridici in Israele: il foro e il re
  • Rompere il cerchio del male
  • Perché la guancia destra?
  • Livelli del testo evangelico, per diversi tipi di lettori
  • Gesù preso a schiaffi
  • Gesù privato della tunica e rivestito del mantello
  • Simone di Cirene, "due miglia" con Gesù verso il Calvario
  • Quando qualcuno ti chiede un prestito...
» Vai ai contenuti

Sia il vostro parlare "Sì, sì", "No, no"
19 Marzo 2017

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
  • Le antitesi: enfasi alle Dieci Parole
  • Non dire testimonianza contro il tuo prossimo
  • Non giurare: dal Tempio al foro
  • Gesù e il divieto del giuramento
  • Giovanni Battista, ucciso per giuramento
  • Le guide cieche e il giuramento sul tesoro del Tempio
  • Gesù di fronte a Caifa
  • I discepoli di fronte ai tribunali
» Vai ai contenuti

Rivelazione di Gesù Cristo... (Ap 1,1)
12 Novembre 2017

Il testo e il contesto: introduzione e chiavi di lettura

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

 

  • «Quando i mille anni saranno compiuti...»
  • Interpretazioni letterali e allegoriche
  • Alla radici dei testi “rivelati”: testi settari?
  • Testi svelati e rivelati, differenza di destinatari
  • Spazio e tempo nella religione iranica
  • Influssi iranici nel giudaismo del secondo Tempio
  • Testi e strumenti per approfondire
  • Il Tempio, microcosmo e dimora di Dio
  • Il sabato e lo spazio-tempo infinito di Dio
  • La storia umana e i 12 mila anni
  • Il sabato santo, un dì senza notte che dura... 1000 anni

«Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere». Il testo del capitolo 20 dell’Apocalisse ha visto i lettori dividersi, nei secoli, tra interpretazioni letterali - che hanno dato vita ai vari “millenarismi” in attesa della fine del mondo - e allegorico-simboliche. Le prime smentite a più riprese nella storia, le seconde funzionali, di volta in volta, a far dire al testo ciò che l’interprete desiderava nel contesto storico a lui attuale. Ma cosa potevano rappresentavano i famosi “mille anni” nel contesto originario, in cui fu scritto il testo? Per rispondere occorre risalire alle radici della letteratura “apocalittica” - così chiamata proprio dall’ultimo testo dell’Antico Testamento -. Essa raccoglie testi esoterici, commissionati anch’essi dalla classe sacerdotale di Gerusalemme, e destinati non al popolo - come i 24 libri accolti nel canone ebraico rabbanita - ma ai membri stessi del gruppo dirigente. Testi densi dei più alti misteri di Dio, e per questo celati sotto un linguaggio simbolico noto solo agli iniziati. La loro teologia è frutto dell’incontro della religiosità ebraica con quella iranica, conosciuta sotto il dominio persiano e fonte di grande fascino e attrazione. In essa il soprannaturale è ricondotto al primeggiare di un’unica divinità, posta all’origine dello spazio e del tempo, inizialmente fusi in un tutt’uno indefinito. Quest’unità si è rotta per dare luogo al tempo della storia umana, dominata dal conflitto tra bene e male, che dopo 12 mila anni volgerà al termine con il trionfo del bene e il ritorno all’unità originaria, che non sarà mai più turbata. Dio abita oltre il settimo cielo, e la sua sede è collocata in quel centro immobile attorno a cui ruotano tutte le altre stelle, che nel V secolo a.C. coincide con uno degli assi della costellazione del piccolo carro. Adonay, il Dio di Israele, è colui che abita questo luogo unico in cui hanno origine lo spazio e il tempo - scandito dalla rotazione delle stelle - e il tempio di Gerusalemme e l’arca dell’alleanza - “piccolo carro” che riproduce quello celeste - sono la sua dimora sulla terra. Se, come dice il Salmo 90, per Dio mille anni «sono come il giorno di ieri che è passato, come un turno di veglia della notte», 12 ore divine corrispondono a 1000 anni umani. I sei giorni della creazione corrispondono quindi a 12 mila anni. E al loro termine si ha il sabato, che nel testo di Genesi non vede mai il tramonto, e quindi dura… 1000 anni. È appunto tempo nel quale regneranno con Cristo alla fine della storia, come narra il testo dell’Apocalisse, la durata di un dì - secondo il computo divino -, al termine del quale Satana sarà liberato, ma per venire subito sconfitto, e definitivamente dal Cristo risorto, insieme con la morte e con i suoi seguaci, per i quali non ci sarà più posto nella nuova creazione, nel giorno eterno di Dio che non vedrà tramonto. È quanto avviene il sabato santo, in cui Cristo sconfigge per sempre la morte, compimento escatologico del primo sabato, senza tramonto, collocato all’origine dei tempi.

» Vai ai contenuti

Pentateuco Enochico - Libro dei Sogni
08 Novembre 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Documentazione delle lezioni tenute nelle seguenti date:

  1. 8 novembre 2017
  2. 15 novembre 2017
  3. 22 novembre 2017
  4. 29 novembre 2017
» Vai ai contenuti

Pentateuco Enochico - Epistola e Apocalisse di Enoch
06 Dicembre 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Libro di Esdra
17 Gennaio 2018

Lezione di don Silvio Barbaglia,

Documentazione delle lezioni tenute nelle seguenti date:

  1. 17 gennaio 2018
  2. 24 gennaio 2018
  3. 31 gennaio 2018
  4. 7 febbraio 2018
  5. 21 febbraio 2018
» Vai ai contenuti

Nuovo Testamento - Lettera agli Ebrei
10 Maggio 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Documentazione delle lezioni tenute nelle seguenti date:

  1. 10 maggio 2017
  2. 17 maggio 2017
  3. 24 maggio 2017
  4. 31 maggio 2017
  5. 7 giugno 2017
  6. 18 aprile 2018
  7. 2 maggio 2018
  8. 16 maggio 2018
  9. 23 maggio 2018
» Vai ai contenuti

Vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, che era coperta di nomi blasfemi
13 Maggio 2018

Babilonia o Gerusalemme? La città prostituta e il suo eterno castigo (Ap 17-20)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Vangelo secondo Tommaso
07 Novembre 2018

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

Versione in italiano del Vangelo secondo Tommaso (Matteo Grosso) e documentazione delle lezioni tenute da don Silvio Barbaglia nelle seguenti date:

  1. 7 novembre 2018
  2. 14 novembre 2018
  3. 21 novembre 2018
  4. 28 novembre 2018
  5. 5 dicembre 2018
  6. 12 dicembre 2018
  7. 16 gennaio 2019
  8. 30 gennaio 2019
  9. 6 febbraio 2019
  10. 13 febbraio 2019
  11. 20 febbraio 2019
  12. 27 febbraio 2019
» Vai ai contenuti

Vangelo apocrifo di Pietro
06 Novembre 2019

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Lezione n. 1 del 6 novembre 2019

Lezione n. 2 del 13 novembre 2019

Lezione n. 3 del 20 novembre 2019

Lezione n. 4 del 27 novembre 2019

Lezione n. 5 del 4 dicembre 2019

Lezione n. 6 del 11 dicembre 2019

» Vai ai contenuti

Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio? (Lc 2,49)
18 Novembre 2018

La Fede di Gesù, ebreo credente: vocazione e missione

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Ma voi chi dite che io sia? (Mt 16,15)
16 Dicembre 2018

La Fede di Gesù nella coscienza dei primi testimoni

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Io infatti ho ricevuto dal Signore quello che a mia volta vi ho trasmesso (1 Cor 11,23)
13 Gennaio 2019

Narrare e annunciare Gesù nella prima letteratura cristiana

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Vi offrirò quello che nessun occhio ha visto, nessun orecchio ha udito, nessuna mano ha toccato... (Vangelo apocrifo di Tommaso 17)
17 Febbraio 2019

Il “brainstorming” della ricerca sull’identità di Gesù nel II secolo: racconti popolari, mito, leggende, nuove interpretazioni

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Di qui soltanto si entra nella vita: tutti gli altri dottori sono ladri e briganti che occorre evitare (Ireneo di Lione, Contro le eresie 4,1)
17 Marzo 2019

La posizione della “grande Chiesa” nel II secolo, da Clemente Romano a Ireneo di Lione

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

È questa carne, che ha conosciuto il nascere e il morire, che costituirà in Cristo l’uomo e il Figlio dell’uomo (Tertulliano, Trattato sulla carne di Cristo 5,5)
20 Aprile 2019

Dire “Dio” in modo nuovo: la divinità di Cristo e la tensione tra Logos e Carne nella riflessione ecclesiale del III secolo

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Veniamo perseguitati perché abbiamo detto: “Il Figlio di Dio ha principio, mentre Dio è senza principio” (Ario, Lettera a Eusebio di Nicomedia)
12 Maggio 2019

Tra Ario e Apollinare, le grandi sfide eretiche del IV secolo

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Luce da luce, Dio vero da Dio vero, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre... (Simbolo Niceno)
09 Giugno 2019

Il Concilio di Nicea e il primo “punto fermo” della cristologia

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Gesù chiede di seguirlo e di imitarlo sulla strada dell’amore» (Veritatis splendor, n. 20)
17 Novembre 2019

Echi di Vangelo nell’edificio della Teologia morale

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Beati i poveri a causa dello Spirito» (Mt 5,3)
16 Febbraio 2020

L’economia dei discepoli itineranti con Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Quando pregate, dite: Padre…» (Lc 11,2)
11 Aprile 2020

Pregare come Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu porgigli anche l’altra» (Mt 5,39)
10 Maggio 2020

Gestire i conflitti alla scuola di Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

“Come fondare un’ecologia a partire dal Vangelo?”
21 Giugno 2020

XXXVII Assemblea Sociale de La Nuova Regaldi

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Questo è il giorno che ha fatto il Signore (Sal 118, 33)
08 Novembre 2020

La domenica, Pasqua della settimana, centro della vita della Chiesa

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Io sono il pane vivo, disceso dal cielo (Gv 6, 51)
13 Dicembre 2020

Comprendere l’eucaristia dalle parole di Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Libro di Giuditta
13 Gennaio 2021

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Lezione n. 1 del 13 gennaio 2021

Lezione n. 2 del 20 gennaio 2021

Lezione n. 3 del 27 gennaio 2021

Lezione n. 4 del 3 febbraio 2021

Lezione n. 5 del 10 febbraio 2021

» Vai ai contenuti

Ogni volta infatti che mangiate questo pane e bevete al calice, voi annunciate la morte del Signore, finché egli venga (1Cor 11, 26)
10 Gennaio 2021

L’eucaristia nelle comunità cristiane delle origini

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Ci vogliono i riti! (Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe, cap. 21)
07 Febbraio 2021

Tra umano e divino, il rito eucaristico, porta di accesso al sacro

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

La liturgia richiede un’arte celebrativa (CEI, Comunicato finale della 72° assemblea generale)
14 Marzo 2021

La “grammatica” della preghiera della Chiesa

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

La Chiesa a servizio della nuova ed eterna alleanza (Esercizi spirituali a Giovanni Paolo II)
03 Aprile 2021

Ricordando il Card. Renato Corti

Conferenza di don Gianluigi Cerutti, già segretario di mons. Renato Corti ; don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Chiesa eucaristica, Chiesa in missione
25 Aprile 2021

Tra il dire e il fare...

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Io ti detterò tutti i comandi, tutte le leggi e le norme che dovrai insegnare loro» (Deuteronomio 5,31)
12 Dicembre 2021

Scrivere ciò che Dio dice, pretesa realistica?

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Hanno Dio per autore e come tali sono stati consegnati alla Chiesa» (Dei Verbum, n. 11)
09 Gennaio 2022

L’origine divina dei libri sacri: nascita e storia di una tradizione

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Altro è intendere la Scrittura e il pensiero dei profeti, altro è intendere il pensiero di Dio» (Baruch Spinoza, Trattato teologico-politico, cap. XII)
13 Febbraio 2022

La Rivelazione al vaglio della ragione, dall’Illuminismo ai giorni nostri

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

I due saranno una carne sola
11 Dicembre 2022

Il matrimonio secondo Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia,
» Vai ai contenuti

Mi baci con i baci della sua bocca
01 Giugno 2014

Il Cantico dei Cantici, un sogno d'amore

Brochure di don Silvio Barbaglia, biblista ; Lucilla Giagnoni, attrice e autrice teatrale ; Paolo Pizzimenti, compositore

Il Cantico dei Cantici – misterioso poema d’amore e di eros nel cuore della Bibbia – letto artisticamente e offerto al pubblico in una nuova, inedita interpretazione. È il contenuto del cofanetto DVD dal titolo "«Mi baci con i baci della sua bocca!» Cantico dei cantici, un sogno d’amore" che rende disponibili i video di sette incontri tenuti dall’attrice e autrice teatrale Lucilla Giagnoni e dal biblista don Silvio Barbaglia in sette domeniche dei tempi di Quaresima e di Pasqua 2014 nell’ambito della sesta edizione di Passio, il progetto di “Cultura e arte attorno al mistero pasquale” promosso dalla Diocesi di Novara. Sei abbracci e un conclusivo "arrivederci" ritmano il canto che dice l'incessante ricercarsi tra la divina Amante e Salomone — donna Sapienza e il Messia figlio di Davide — nel giardino in cui sgorga l'acqua della vita. In un'innovativa traduzione dal testo originario, la poesia del Cantico dei Cantici richeggia simboli biblici e tradizioni ebraiche, che svelano orizzonti di senso inediti.

 

Commento biblico: don Silvio Barbaglia

Lettura e interpretazione: Lucilla Giagnoni

Musiche originali: Paolo Pizzimenti

Riprese e post produzione: NG Produzioni televisive


IL COFANETTO CONTIENE: 3 DVD, con 7 puntate video da 60 minuti; libretto-guida con introduzione e riassunto delle puntate e il testo integrale della nuova traduzione del Cantico dei Cantici di don Silvo Barbaglia.

COME E DOVE RICHIEDERE IL COFANETTO: Il cofanetto può essere richiesto scrivendo a info@lanuovaregaldi.it il proprio recapito con indirizzo civico, dove sarà inviato per posta ordinaria. È facoltà di chi lo riceve il devolverci un'offerta libera, contribuendo così alla copertura delle spese, secondo le indicazioni disponibili on-line e inviate insieme con il cofanetto. 

» Vai ai contenuti

Scrittura o scienza, fede o ragione?
19 Giugno 2022

Le false antitesi, frutto di antichi equivoci

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

L’oralità e la Scrittura nell’azione evangelizzante di Gesù e le strategie comunicative della prima comunità di discepoli
16 Dicembre 2023

Prospettiva metodologica

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

Evento-oralità-scrittura. È lo schema in tre tappe che il Magistero ecclesiale propone come spiegazione del processo genetico dei Vangeli, interpretando in tal senso il prologo del Vangelo di Luca. Uno schema condiviso dalla maggioranza degli studi, che, inoltre, ritengono in gran parte i racconti evangelici essere stati scritti attingendo al Vangelo di Marco e a una fonte “Q” – mai rinvenuta nei manoscritti, ma di cui è stata tuttavia pubblicata un’edizione critica –, creando testi composti in diverse aree geografiche (Antiochia, Roma, Grecia/Siria, Efeso rispettivamente per Matteo, Marco, Luca e Giovanni) e destinati, in origine, alle comunità che le abitavano. Ma un’attenta lettura del prologo di Luca può avvalorare l’ipotesi dell’esistenza di un antico testo fondatore – il Vangelo degli Ebrei o degli Apostoli – citato dai Padri come testo autorevolissimo, e che Marcione avrebbe usato ed emendato, nell’operazione condannata da Tertulliano e Ireneo come eretica, della scrittura di un nuovo unico vangelo. L’antico vangelo delle origini sarebbe stato steso a Gerusalemme già in contemporanea alla prima attività di predicazione orale, e a esso la scuola scribale della comunità gerosolimitana avrebbe attinto per dare forma a racconti destinati alle classi sacerdotali (Luca), alla missione ad gentes (Matteo), alla formazione battesimale dei catecumeni (Marco) e all’educazione dei missionari (Giovanni). Testi anticamente anonimi, per scelta redazionale esplicita volta a innalzarne l’ispirazione divina, e attribuiti nel II secolo a nomi di illustri campioni della fede per sancirne l’autorevolezza autoriale. La nuova ipotesi muta la collocazione spazio-temporale e l’autorialità dei testi del Nuovo Testamento, aprendo prospettive inedite di comprensione della loro origine.

» Vai ai contenuti

L’annuncio di Gesù sul Regno di Dio/dei cieli: una diversa comprensione tra protologia ed escatologia
13 Gennaio 2024

Halakhah di Gesù

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista

Un “big man”, amplificato dalla narrazione evangelica rispetto ai suoi contorni reali. Così appare Gesù alla maggioranza degli studiosi, i quali, se ritengono che i Vangeli abbiano “romanzato” molti aspetti della sua vita, accettano però come dati storici alcuni loro elementi, tra i quali quello che Gesù, figlio del falegname, esercitasse a sua volta tale arte come unica sua competenza professionale; egli sarebbe stato quindi analfabeta e non istruito nelle scritture, e perciò la sua sapienza “divina”, superiore a quella degli scribi, sarebbe quindi inventata dai testi. Ma sarebbe anche possibile, e più naturale, pensare al contrario che Gesù, che i Vangeli dipingono come appassionato della Parola, si sia dedicato a essa fin dalla giovinezza formandosi a scuole scribali fino ad acquisirne altissime competenze; i Vangeli avrebbero quindi omesso accenni a questi suoi studi nel racconto della sua infanzia per indurre a pensare a una scienza potentemente “infusa” dall’alto, come parte del suo rapporto figliale con Dio. Un Gesù scriba e rabbì, quindi – come effettivamente è chiamato nei testi evangelici – e dotato di una sua interpretazione personale delle Scritture, che diventa il programma di vita suo e dei suoi seguaci, chiamati a lasciare le famiglie di appartenenza e tutte le loro proprietà, per dedicarsi interamente all’annuncio e alla predicazione, itinerando senza sosta nel territorio di Giuda e Israele. Un programma che Gesù appare trarre dai primi tre capitoli della Genesi, in cui l’uomo “lascia suo padre e sua madre” unendosi per sempre alla donna che ama, e vive dei frutti del giardino di Eden, senza bisogno di lavorare la terra, prima che l’ingresso del peccato sulla scena del mondo sconvolga il piano iniziale di Dio. L’itinerare nella terra di Israele sarebbe simile al passeggiare di Dio nel giardino di Eden, alla ricerca dell’uomo peccatore, come presenza che distingue tra luce e buio e chiama alla conversione. Gesù si pone quindi come nuovo Adamo, fedele al piano di Dio come prima della caduta, e il “regno dei cieli” è appunto lo stile di vita della comunità dei discepoli, che mettono in atto questo ritorno alla signoria di Dio che regnava incontrastata nell’Eden. Gesù, come Adamo, sarebbe quindi uomo nuovo, direttamente creato da Dio a sua immagine, e per questo i racconti di Luca e Matteo ne descrivono la venuta al mondo per concepimento divino nel grembo di una vergine, compiendo l’annuncio profetico di Isaia, in una visione escatologica saldamente fondata sulla protologia della Genesi.

» Vai ai contenuti

Vi ho chiamato amici
08 Aprile 2023

Come ama l'uomo della croce?

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono?
09 Ottobre 2016

Commento a Lc 17,11-19

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista

Gesù non nega i bisogni dell'uomo, anzi, parte sempre da loro. Ma poi invita costantemente l'uomo alla gratuità, che è lo stile di Dio. Così si comporta il decimo lebbroso, anche se l'uomo è impastato sul modello degli altri nove.

Foto: visita a don Piero Udini presso Campino e cammino all'Eremo di Vercio.

» Vai ai contenuti

Mi vanterò volentieri delle mie avversità
04 Luglio 2015

Essere "parte lesa" con Dio, vanto e vantaggio nella Seconda Lettera ai Corinzi (2 Cor 12,7-10)

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista

Jihad e martirio cristiano. Uccidere in nome di Dio, o accettare di soffrire per Dio? Strade opposte per il Paradiso, nelle diverse tradizioni religiose. Di cosa si vanta san Paolo? «È quando sono perseguitato che sono forte», cioè quando sono destinatario di un'azione di violenza per Cristo, sono avversato per lui, Cristo non mi abbandona, è sempre con me nel momento della prova. Il martirio cristiano non è quindi rischiare la vita per combattere i nemici della fede, ma resistere con Cristo nel rendergli testimonianza, stando dalla parte lesa e non dalla parte di chi attacca. Solo in questo caso si può essere violenti nella tradizione cristiana, difendendo il debole schiacciato e perseguitato.

» Vai ai contenuti

Omelia Solennità di Cristo Re - Anno C
20 Novembre 2016

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Pentateuco Enochico - Libro dell'Astronomia
15 Novembre 2016

Apocrifi dell'Antico Testamento

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Documentazione delle lezioni tenute nelle seguenti date:

  1. 15 novembre 2016
  2. 23 novembre 2016
  3. 30 novembre 2016
  4. 7 dicembre 2016
  5. 14 dicembre 2016
  6. 21 dicembre 2016
» Vai ai contenuti

Antico Testamento - Secondo Libro delle Cronache
08 Febbraio 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Documentazione delle lezioni tenute nelle seguenti date:

  1. 8 febbraio 2017
  2. 15 febbraio 2017
  3. 22 febbraio 2017
  4. 1° marzo 2017
  5. 8 marzo 2017
  6. 22 marzo 2017
» Vai ai contenuti

Nuovo Testamento - Lettera a Filemone
03 Maggio 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Amate i vostri nemici
21 Maggio 2017

Gesù e l'amore impossibile

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Commento al racconto della tomba vuota secondo Giovanni
20 Maggio 2017

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Tra “bufale” e “vaccate”…, c’è ancora una Verità?
01 Luglio 2017

Internet, social media e informazione

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista ; Fabrizio Gambaro, esperto in processi organizzativi e reti sociali
» Vai ai contenuti

Omelia della XIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
01 Luglio 2017

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della XXXII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
12 Novembre 2017

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Fui preso dallo Spirito nel giorno del Signore
17 Dicembre 2017

La visione iniziale, nell’isola di Patmos (Ap 1)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista ; Card. Renato Corti, Vescovo emerito di Novara
» Vai ai contenuti

Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese
14 Gennaio 2018

Il Risorto alle sette Chiese: arcani messaggi cifrati (Ap 2-3)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della II Domenica del Tempo Ordinario - Anno B
14 Gennaio 2018

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Chi è degno di aprire il libro e scioglierne i sigilli?
11 Febbraio 2018

L’agnello immolato e il compimento delle profezie (Ap 4.1-8.2)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

I sette angeli, che avevano le sette trombe, si accinsero a suonarle
31 Marzo 2018

Trombe, flagelli e guai: l’ira di Dio e la salvezza degli eletti (Ap 8.3-11-19)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago
22 Aprile 2018

Bene e Male a duello, in cielo e in terra (Ap 12.1-16.21)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della IV Domenica di Pasqua - Anno B
22 Aprile 2018

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della Solennità dell'Ascensione - Anno B
13 Maggio 2018

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

E vidi un cielo nuovo e una terra nuova
10 Giugno 2018

La visione finale e la nuova Gerusalemme (Ap 21-22)

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della Festa della Madonna del Vercio
22 Luglio 2018

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

E nello spirito andò a portare l’annuncio anche alle anime prigioniere (1 Pt 3,19)
04 Agosto 2018

Nel mondo sotterraneo, metafora di morte, la vittoria della vita

Riflessione di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia Battesimo del Signore - Anno C
13 Gennaio 2019

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della VI Domenica del Tempo Ordinario - Anno C
17 Febbraio 2019

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della II Domenica di Quaresima - Anno C
17 Marzo 2019

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Libro di Neemia
08 Maggio 2019

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Lezione n. 1 - 8 maggio 2019

Lezione n. 2 - 15 maggio 2019

Lezione n. 3 - 22 maggio 2019

Lezione n. 4 - 29 maggio 2019

Lezione n. 5 - 5 giugno 2019

» Vai ai contenuti

Omelia della IV Domenica di Pasqua - Anno C
12 Maggio 2019

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Apocalisse di san Giovanni: fascino e follia di immagini incomprensibili
02 Ottobre 2019

Immersi nel simbolo

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Esiste l'Aldilà?
30 Ottobre 2019

Una risposta dall'aldiqua

Riflessione di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della XXXIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno C
17 Novembre 2019

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?» (Lc 10,26)
15 Dicembre 2019

Lo “stile” di Gesù, via per fondare l’etica cristiana

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia Battesimo di Cristo - Anno A
12 Gennaio 2020

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Libro di Tobia
15 Gennaio 2020

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Lezione n. 1 del 15 gennaio 2020

Lezione n. 2 del 29 gennaio 2020

Lezione n. 3 del 5 febbraio 2020

Lezione n. 4 del 12 febbraio 2020

Lezione n. 5 del 19 febbraio 2020

» Vai ai contenuti

Omelia della VI Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
16 Febbraio 2020

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Vangelo gnostico di Filippo
04 Novembre 2020

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Lezione n. 1 del 4/11/2020

Lezione n. 2 del 11/11/2020

Lezione n. 3 del 19/11/2020

Lezione n. 4 del 26/11/2020

Lezione n. 5 del 02/12/2020

» Vai ai contenuti

«Egli è stato trafitto per le nostre colpe…» (Isaia 53,5)
16 Aprile 2022

Nella Passione di Cristo, il nuovo senso della Scrittura

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

«Il Signore stesso trasmise agli apostoli, come Dio e Signore, solo il Padre» (Ireneo di Lione, Contro le eresie, III 9,1)
22 Maggio 2022

Gesù, chiave e centro della Scrittura nell’insegnamento dei Padri della Chiesa

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

La Cattura di Cristo del museo di Odessa
27 Maggio 2022

Arte e teologia al servizio della pace

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista ; Luca Di Palma, storico dell’arte
» Vai ai contenuti

Matteo. Il Vangelo di Gerusalemme
13 Febbraio 2017

Lezione di don Silvio Barbaglia, biblista

Raccolta delle registrazioni audio del ciclo di lezioni "Matteo. Il Vangelo di Gerusalemme", proposto dalla Parrocchia di Cameri (Novara).

  1. 13 febbraio 2017, Introduzione alla lettura del Vangelo secondo Matteo.
  2. 23 febbraio 2017, I Vangeli dell'Infanzia: confronto sinottico tra Matteo e Luca.
  3. 27 febbraio 2017, Giustizia e Misericordia nel Vangelo secondo Matteo.
» Vai ai contenuti

Il fascinoso fascicolo del Gesù della Storia. Andare oltre lo scoop
26 Marzo 2017

Conferenza di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della VI Domenica di Pasqua - Anno A
21 Maggio 2017

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Omelia della II Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
15 Gennaio 2017

Omelia di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti

Dal Cantico dei Cantici al Cantico delle Creature
07 Luglio 2018

di don Silvio Barbaglia, biblista
» Vai ai contenuti